ANDRIA | Beni per 500mila euro sequestrati a un 32enne imputato per rapine ai tir

I carabinieri di Andria hanno sequestrato a un pregiudicato andriese di 32 anni, Francesco Scarcelli, su disposizione del Tribunale di Bari e in seguito alla richiesta della Direzione distrettuale antimafia, una lussuosa villa con intorno un grande appezzamento di terreno a uso rurale, alcuni rapporti di conto corrente bancario, numerose disponibilità finanziarie e un’autovettura, per un valore complessivo di circa 500mila euro.

L’uomo è a processo per associazione per delinquere finalizzata al sequestro di persone, riciclaggio, traffico di droga, detenzione illegale di armi e munizioni, con l’aggravante del metodo mafioso.

Le indagini patrimoniali a carico di Scarcelli sono cominciate a novembre del 2017 e hanno dimostrato, secondo i militari, che l’uomo ha reinvestito i proventi illeciti conseguiti attraverso condotte criminali compiute dal 2004 allo scorso anno, acquisendo la proprietà di beni mobili, immobili e disponibilità economiche, sebbene intestati a suoi congiunti e nonostante i modesti redditi dichiarati.

Be the first to comment on "ANDRIA | Beni per 500mila euro sequestrati a un 32enne imputato per rapine ai tir"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: