BARLETTA | Racket e mafia: a scuola di legalità

BARLETTA 7 marzo 2018

Mantenere alta la guardia sul tema della legalità nel nostro territorio, affinché Barletta non ritorni alle cronache nazionali come negli anni ’80 e ’90” ha detto a conclusione di un convegno oranizzato da Libera Michele Sciannamea di Libera Barletta.

Ogni anno, il 21 marzo, primo giorno di primavera, Libera celebra la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

Per l’occasione, in preparazione dell’evento, un doppio appuntamento si è tenuto a Barletta:
– in mattinata, un incontro con gli studenti nell’Auditorium I.I.S.S. Fermi-Nervi-Cassandro, con gli interventi di Dario Riccobono (Addiopizzo), Angelo Rotunno (Presidente soci di zona CoopAlleanza 3.0), Alessandra Ricupero (coordinamento di Libera Bari-Bat) e Carmine Doronzo (responsabile Legalità democratica A.R.C.I. Puglia). Moderatrice del dialogo la giornalista Floriana Tolve;

. nel pomeriggio, un incontro nella sala Consiliare al primo piano del Teatro Curci.
Sono intervenuti, a fianco di Angelo Rotunno e di Dario Riccobono, Antonella Semeraro (dell’A.R.C.I. “C. Cafiero”) e Michele Sciannamea. Moderatrice dell’incontro, la giornalista ANSA Maria Pia Garrinella.

Be the first to comment on "BARLETTA | Racket e mafia: a scuola di legalità"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: