CONFISCATI BENI DI €4.700.000 AD UN BARLETTANO

Maxi confisca da parte della Direzione Investigativa Antimafia di Bari di beni per valore di 4.700.000 euro al pregiudicato barlettano Cosimo Damiano Iodice, 50enne, già precedentemente condannato per gravi reati  di estrema pericolosità sociale. L’indagine ha rilevato come il barlettano abbia dichiarato un reddito medio pari a €12.800 a fronte di un gran numero di investimenti dal valore di €1.800.000. l’odierno provvedimento di sequestro già operato nel 2015, a firma del Direttore della D.I.A. Nunzio Antonio Ferla nonché confermato dal tribunale di Trani, Sezione per le Misure di Prevenzione. Il provvedimento ha interessato l’impresa di famiglia, operante nel settore dell’abbigliamento oltre i beni contenenti sette appartamenti, undici locali, un terreno e un lastrico solare, tutti ubicati nel comune di Barletta, inoltre sono state confiscate quattro autovetture, diciassette rapporti bancari e il contenuto di due cassette di sicurezza, all’interno delle quali sono state rinvenute banconote per un totale di 436.800 euro.

 

Be the first to comment on "CONFISCATI BENI DI €4.700.000 AD UN BARLETTANO"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: