Dipendente della Marina muore lanciandosi sui binari del treno Termini-Centocelle: era scomparso da 3 giorni

È un dipendente civile della ministero della Marina, l’uomo che ieri è morto investito da un treno in zona Ponte Casilino a Roma. Secondo le ricostruzioni delle forze dell’ordine intervenute sul posto, il treno della linea Termini-Centocelle era in transito, quando Armando Maddaloni è sbucato sui binari. La vittima, di quarantotto anni, era scomparsa da diversi giorni.

È un dipendente civile della ministero della Marina, l’uomo che ieri è morto investito da un treno in zona Ponte Casilino a Roma. Secondo le ricostruzioni delle forze dell’ordine intervenute sul posto, il treno della linea Termini-Centocelle era in transito, quando all’improvviso l’uomo è sbucato sui binari. Il conducente non ha avuto il tempo di fermare il treno prima che avvenisse il tragico impatto. L’uomo, 48 anni, era scomparso da diversi giorni.
Armando Maddaloni era scomparso venerdì scorso

Da quanto si apprende, l’uomo è uscito di casa venerdì scorso per recarsi a lavoro. Era impiegato presso gli uffici amministrativi della Marina, in via Flaminia. A fine turno, nel primo pomeriggio, Armando Maddaloni non è tornato a casa, nonostante avesse inviato un messaggio alla moglie per avvisarla del suo rientro. Il giorno dopo, domenica mattina, l’uomo salta un altro appuntamento: doveva prendere, dalla stazione Termini, un treno Frecciarossa per Milano. La donna decide di presentare la denuncia di scomparsa alla polizia ferroviaria. Al caso si è interessata anche l’Associazione Penelope Lazio, che offre sostegno ai familiari di persone scomparse. Ieri, 26 aprile, l’epilogo drammatico. Intorno a mezzogiorno il quarantottenne è stato travolto dal convoglio della linea ferroviaria Termini – Centocelle, all’altezza di Ponte Casilino. E pare non ci siano dubbi sulle intenzioni dell’uomo: un macchinista che viaggiava in senso opposto l’ha visto lanciarsi sui binari. Inutili i tentativi di soccorso da parte del personale del 118 intervenuto sul posto. L’uomo è morto sul colpo. Adesso sono in corso le indagini per capire i motivi che hanno spinto il quarantottenne ha togliersi la vita e dove sia stato tra venerdì, giorno della scomparsa, e lunedì.
Riaperta la linea ferroviaria Termini-Centocelle

Intanto, questa mattina, è stata riaperta la linea ferroviaria Termini-Centocelle. Il servizio era stato sospeso a seguito dell’incidente, in attesa che l’Autorità Giudiziaria effettuasse le verifiche di rito. A comunicare la ripresa dell’intera linea, Atac tramite un posto sui social network ufficiali. L’azienda che gestisce il servizio di trasporto pubblico ha avvisato i viaggiatori che le partenze da Centocelle e da Termini/Laziali riprenderanno rispettivamente alle ore 13 e alle ore 13.30.

fonte: fanpage.it

 

 

Be the first to comment on "Dipendente della Marina muore lanciandosi sui binari del treno Termini-Centocelle: era scomparso da 3 giorni"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: