PALAGIUSTIZIA BARI, GLI AVVOCATI PENALISTI CITANO IN GIUDIZIO IL MINISTERO PER DANNI

Un ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo e la citazione per danni del ministero della Giustizia dinanzi al Giudice di Pace di Bari, con una eccezione di legittimità costituzionale,
sono stati depositati dalla Camera Penale di Bari, contro il decreto legge che ha sospeso a Bari i processi penali senza detenuti fino al 30 settembre, a causa della inagibilità del Palazzo di Giustizia di via Nazariantz.

Lo rende noto il presidente della Camera Penale di Bari, Gaetano Sassanelli.

Sassanelli ha spiegato che l’atto risarcitorio innanzi al Giudice di Pace di Bari è per danno ingiusto inferto all’esercizio della professione di avvocato penalista.

Si tratta di «pubblica interruzione di un pubblico servizio essenziale, cioè l’amministrazione della giustizia penale ordinaria — spiega Sassanelli —, a spese dei privati cittadini e degli operatori del settore, tra cui i maggiori danneggiati saranno proprio gli avvocati penalisti impediti, per il momento fino al prossimo 30 settembre, a svolgere l’attività da cui traggono sostentamento».

Be the first to comment on "PALAGIUSTIZIA BARI, GLI AVVOCATI PENALISTI CITANO IN GIUDIZIO IL MINISTERO PER DANNI"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: