BARLETTA FESTA DELLA PERDONANZA CELESTINIANA APERTURA DELLA PORTA SANTA NEL MONASTERO DI SAN RUGGERO

Tu rinnovi come aquila la mia giovinezza è una frase del salmo 103 che accompagna il tema della
“Perdonanza Celestiniana” che si sta celebrando nella Chiesa del Monastero di San Ruggero in Barletta.
Una folla di fedeli ha accompagnato l’apertura della Porta Santa per mano di mons. Rocco Talucci, arcivescovo emerito di Brindisi-Ostuni che ha anche celebrato l’eucaristica.

La Perdonanza Celestiniana è collegata all’elezione al soglio di Pietro del Papa Celestino V (al secolo Pietro Angeleri, 1215-1296, canonizzato il 5 maggio 1313).

Il Papa in ricordo della sua elezione, avvenuta nella chiesa aquilana di S. Maria di Collemaggio il 29 agosto 1294, promulgo la cosiddetta “Bolla del Perdono”, che elargiva l’indulgenza plenaria a quanti, confessati e pentiti dei propri peccati, si fossero recati nella Basilica di Collemaggio dai Vespri del 28 agosto al tramonto del 29: veniva così istituita la Festa della Perdonanza.

Nel tempo, la possibilità di lucrare l’indulgenza plenaria venne estesa anche ai luoghi sacri in cui vi fosse una presenza celestiniana, come per il Monastero di S. Ruggero retto dalla Suore Benedettine Celestine, la cui spiritualità si ispira a S. Benedetto e a Celestino V.
San Giovanni Paolo II con Bolla della Santa Sede del 14 settembre 1994 a concedere l’indulgenza plenaria il 29 agosto al Monastero di S. Ruggero.

Intervista a
Mons. Rocco TALUCCI
Arcivescovo emerito Brindisi-Ostuni

Don Cosimo Fiorella  – Cappellano Monastero San Ruggero Barletta

Be the first to comment on "BARLETTA FESTA DELLA PERDONANZA CELESTINIANA APERTURA DELLA PORTA SANTA NEL MONASTERO DI SAN RUGGERO"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: