Si chiama Erika Raballo la prima ‘top gun’ Italiana a pilotare aerei d’attacco

 

“Ali d’oro” per la giovane Erika Raballo, classe 1996, originaria di Alba nel cuneese, nominata prima donna pilota di velivoli d’attacco della Marina Militare Italiana.

Lo scorso 11 marzo il conferimento dell’attestato dopo avere concluso il corso di addestramento presso la Naval Air Station (NAS) di Meridian con i “Tigers” del Training Squadron 9.

Ora la sua formazione proseguirà sugli AV-8B Harrier o F-35B.

Erika Raballo ha iniziato il suo percorso nel 2012 con l’iscrizione alla Scuola Navale militare “Francesco Morosini”, indirizzo liceo classico.

Pochi anni dopo, nel 2015, già un ottimo traguardo con il concorso per Allievi Ufficiali Piloti di Completamento (AUPC) dove risulta prima classificata.

«Essere la prima donna pilota di jet della marina italiana è una sensazione incredibile«, ha detto il guardiamarina Raballo. «Il mio desiderio è quello di essere la prima di tante e spero di essere un’ispirazione per molte altre donne in tutti i campi di lavoro. Ho deciso che volevo essere un pilota quando avevo 16 anni dopo aver visitato una base navale e aeronautica».

Raballo è ora certificata all’uso dei sistemi di decollo ed atterraggio (ALRE) delle portaerei della Classe Gerald Ford come le catapulte elettromagnetiche (EMALS) ed il sistema avanzato di arresto (AAG).

 

 

fonte: La Stampa

Be the first to comment on "Si chiama Erika Raballo la prima ‘top gun’ Italiana a pilotare aerei d’attacco"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: